La Fondazione Lilly premia il bracciale salvacuore

Mi trovate

Francesca Vergerio

Francesca nasce verso la fine degli anni Ottanta nella ridente, laboriosa e troppo spesso piovosa città di Varese.

Attualmente vive la sua rivalutata vita suburbana e sogna di lasciare il segno nella decadente letteratura italiana con un romanzo “a metà tra la frizzante leggerezza di Sophie Kinsella e l’irriverente cinismo di Woody Allen”.
Mi trovate

Semplicemente geniale: così può essere definita l’idea del dottorando Alberto Ranieri De Caterina, che ha vinto la borsa di studio annuale della Fondazione Lilly grazie alla sua idea di un bracciale salvacuore. Un bracciale che funzionerebbe come un manicotto della pressione: applicato su un arto e gonfiato e sgonfiato ad intervalli prestabiliti, grazie all’utilizzo di […]

Pelargonium Sidoides, il geranio che combatte l’Hiv

Il Pelargonium Sidoides, la varietà più nota di geranio, è una pianta originaria del Sud Africa, impiegata in tutto il mondo per decorare aiuole e balconi. Dai primi del Novecento, grazie alle proprietà antibatteriche e immunostimolanti delle sue radici, viene utilizzata nella cura della tubercolosi e di patologie dell’apparato respiratorio come raffreddori, sinusiti, bronchiti e […]

dalle #ArancedellaSalute 3 milioni per la ricerca sul cancro

Arance della Salute AIRC 2014
sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno :-) ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

3 milioni di euro. Sintomo del fatto che, nonostante la crisi non abbia smesso di mordere, gli italiani non hanno smesso di essere generosi e attenti alle esigenze degli altri, come sempre. 3 milioni di euro; a tanto ammonta il ricavato dell’iniziativa AIRC

L’aiuto alla dieta arriva dal mentolo

Mi trovate

Francesca Vergerio

Francesca nasce verso la fine degli anni Ottanta nella ridente, laboriosa e troppo spesso piovosa città di Varese.

Attualmente vive la sua rivalutata vita suburbana e sogna di lasciare il segno nella decadente letteratura italiana con un romanzo “a metà tra la frizzante leggerezza di Sophie Kinsella e l’irriverente cinismo di Woody Allen”.
Mi trovate

Porta ancora una volta la firma di studiosi italiani l’innovativo studio nel campo del benessere alimentare: i ricercatori dell’Università di Padova hanno scoperto che il mentolo è in grado di stimolare le cellule del tessuto adiposo a bruciare i grassi. Una notizia che farà sicuramente felici tutti coloro che, per scelta o per imposizione, sono […]

sabato 25 gennaio le arance della ricerca AIRC: trova il banchetto più vicino

Arance della Salute AIRC 2014
sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno :-) ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

Ci attende un sabato all’insegna del sole, e di temperature che sebbene in discesa resteranno piuttosto miti (almeno rispetto alle medie del periodo). Quale miglior occasione per fare un salto in piazza, che fa bene, e acquistare delle arance capaci di fare due volte bene?

575 milioni di euro ai ricercatori europei, moltissimi gli italiani

ricercatore
sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno :-) ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

L’Europa crede nell’importanza della ricerca? La risposta sembra essere “assolutamente sì“, almeno a giudicare dal contributo stanziato dal ERC (Consiglio europeo per la ricerca) per finanziare gli studi dei ricercatori più brillanti del “Vecchio Continente“.

Energia dall’acqua: arriva l’olandese Aquacell

Mi trovate

Francesca Vergerio

Francesca nasce verso la fine degli anni Ottanta nella ridente, laboriosa e troppo spesso piovosa città di Varese.

Attualmente vive la sua rivalutata vita suburbana e sogna di lasciare il segno nella decadente letteratura italiana con un romanzo “a metà tra la frizzante leggerezza di Sophie Kinsella e l’irriverente cinismo di Woody Allen”.
Mi trovate

Una batteria che si carica se immersa nell’acqua: una piccola rivoluzione eco-friendly, lanciata sul mercato dal brand Aquacell, che ha fatto dell’ “energia positiva” il suo mantra distintivo. Niente più corrente elettrica o raggi solari per ricaricare le pile AA o AAA: d’ora in poi basterà aver a disposizione cinque minuti d’orologio e un bicchiere […]

La memoria si allena col caffè

Mi trovate

Francesca Vergerio

Francesca nasce verso la fine degli anni Ottanta nella ridente, laboriosa e troppo spesso piovosa città di Varese.

Attualmente vive la sua rivalutata vita suburbana e sogna di lasciare il segno nella decadente letteratura italiana con un romanzo “a metà tra la frizzante leggerezza di Sophie Kinsella e l’irriverente cinismo di Woody Allen”.
Mi trovate

Buone notizie per gli amanti del caffè: secondo recenti studi la bevanda più amata negli uffici di tutto il Mondo aiuterebbe a consolidare la memoria a lungo termine. Gli scienziati della University of California hanno svolto un interessante esperimento che ha coinvolto ben 160 adulti abituati a consumare quantità minime di caffeina. L’esame, raccontato sulla […]

Despar al fianco della Fondazione Veronesi: la sporta aiuta la ricerca

sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno :-) ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

I tempi dei sacchetti di plastica al supermercato sono finiti ormai da un pezzo: quella che poteva sembrare una rivoluzione, in realtà è stata metabolizzata rapidamente dai clienti che sono tornati all’antico, ossia a quando al mercato si andava con la classica sporta. I sacchetti del supermercato, dunque, non fanno più male all’ambiente, anzi: chi […]