NON APRITE QUELLA BUSTA VERDE! La truffa arriva nella buca della posta, ecco come difendersi

sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno 🙂 ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

Una busta verde inviata tramite raccomandata, del tutto simile a quelle che si ricevono per le multe e le notifiche degli atti giudiziari.

Dentro, una lettera che intima di pagare una multa per violazione del codice della strada: arriva dalla Croazia, o almeno così sembra, e indica un IBAN italiano su cui fare un versamento per chiudere la pendenza.

Se l’avete ricevuta anche voi, in questi giorni, NON pagate quella multa: è una truffa, come spiega l’account Facebook “Una vita da social”.

Fate attenzione 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *