Donare vestiti a Caritas è sicuro? In Sardegna, da oggi, di più; grazie alla Forestale

sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno 🙂 ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

Siamo sicuri che quello che dono arriverà a destinazione?

vestiti-caritasE’ l’obiezione più frequente quando si cerca di invitare qualcuno a fare gesti di generosità, e le storie di cronaca sembrano confermare che questa replica ha ragione di esistere: quante volte abbiamo sentito parlare di viveri finiti nelle mani sbagliate, di 8xMille speso per festini, di oggetti che erano stati messi a disposizione e che sono stati trovati abbandonati da qualche parte, ben lontani dall’arrivare a destinazione?

Anche i vestiti raccolti dalla Caritas in Sardegna stavano facendo la stessa fine, e forse in passato l’hanno fatta pure, ma – come racconta La Stampa – questa volta le cose sono andate diversamente: la #buonanuova, infatti, è che la Forestale ha indagato sul giro e ha scoperto che qualcuno usava gli indumenti raccolti per rivenderli sul mercato clandestino. Ce n’era un intero camion pieno, pronto a prendere la destinazione sbagliata. Ora speriamo in pene esemplari.

Come ne risentirà la generosità degli abitanti dell’isola?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *