Un’arancia per sconfiggere il cancro: sabato 30 gennaio torna l’evento AIRC, ecco la piazza più vicina a te ;)

sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno 🙂 ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

arance-della-salute-aircAnche quest’anno AIRC, Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro, scende nelle piazze per diffondere la consapevolezza dell’importanza della ricerca (e della prevenzione) nella lotta contro il cancro:

sabato 30 gennaio 2016 saranno tante le città italiane che si coloreranno di azzurro e di arancione.

L’azzurro è il colore dell’associazione, una delle più importanti e autorevoli nel nostro Paese con il suo impegno non solo a fianco di chi soffre, ma soprattutto accanto a quelli che lottano ogni giorno per far sì che i tumori diventino curabili e guaribili; l’arancione è il colore delle “Arance della salute”, che saranno distribuite in sacchetti da 2.5kg al prezzo di 9 euro.

Non è il caso di guardare alla convenienza in sé, quanto a quello che il nostro aiuto può rappresentare: con 9 euro si portano a casa 2.5kg di arance e del materiale informativo che aiuta a scegliere l’alimentazione più adatta per prevenire il cancro; ma soprattutto si aiuta l’associazione a dare la spinta necessaria ai tanti ricercatori e medici che stanno contribuendo con il loro lavoro quotidiano a dotarci delle armi necessarie per sconfiggere malattie devastanti.

Soldi che lo Stato fatica a mettere a disposizione, vuoi per carenza o per scarsa lungimiranza. Ma soldi che sono indispensabili per dare ossigeno a un esercito silenzioso e in grado di regalarci un’importante vittoria dal punto di vista della salute.

Aiutare questo esercito a rafforzarsi è facilissimo: basta trovare la piazza più vicina a noi e andare ad acquistare, sabato, le Arance della salute. Ecco dove lo si potrà fare 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *