Una storia da dimenticare? Facebook ora ci aiuta a non pensare più agli ex fidanzati, basterà?

sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno 🙂 ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

cuore-spezzatoOggi come oggi, i social network sono ormai diventati il nostro diario – tutt’altro che segreto – dove raccogliere riflessioni, punti di vista, interessi e, naturalmente, anche i rapporti personali. Non solo: sempre più spesso le amicizie e le storie d’amore nascono proprio lì, piaccia o no.

A proposito di storie d’amore, tutto bene fino a quando funzionano: c’è chi pubblica sui social network l’immagine insieme al partner, quasi a voler rendere immortale sia il sentimento che il momento in cui questo si è manifestato; poi c’è addirittura chi crea un profilo condiviso, nome di lei + nome di lui e cognome “a scelta” (uno solo? quello di entrambi? dipende..). Se però queste storie finiscono, sui social restano come un tatuaggio: dura andare a nasconderle, o rimuoverle dalla memoria – per chi vuole farlo.

Bene, oggi Facebook ha una #buonanuova per i cuori infranti: il social network più usato del mondo ha infatti introdotto una nuova funzione, in base alla quale quando si dichiara che una storia d’amore è finita (ossia, si cambia la propria situazione sentimentale) un particolare algoritmo fa sì che gli aggiornamenti sugli ex compaiano il meno possibile nel flusso delle ultime novità. Non sarà più necessario rimuoverli dagli amici, quindi, per evitare che arrivi un’immagine a girare il classico dito nella piaga – ma se poi vorrete farvi del male potrete comunque tornare a curiosare sulla bacheca del vostro ex e scoprire se ha trovato un nuovo amore ed è felice oppure continua a piangere e rimpiangere la storia insieme a voi.

Non solo: anche le foto di voi due insieme finiranno in un angolino, senza il bisogno che dobbiate essere voi a passare a cancellarle (certo, a patto che vi siate impegnati a mettere i tag al posto giusto quando serviva).

Al momento la funzione funziona (scusate il bisticcio 🙂 ) solo negli USA e solo con l’app mobile, ma non appena saranno arrivati feedback a sufficienza l’esperimento potrebbe essere esteso a tutti gli utenti. Perché se proprio l’amore non riusciva a decollare, almeno non ci sia qualcuno “virtuale” che continui a rinfacciarvi l’errore più di quanto non facciano già i vostri amici “reali” 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *