La chiesa diventa planetario. Poi foresta, e poi ancora biblioteca… Ecco dove ammirare uno spettacolo davvero incredibile!

sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno 🙂 ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

Che si sia credenti o no, le chiese sono comunque luoghi ricchi di storia e fascino: stili architettonici che si sovrappongono, vicende che si stratificano l’una sull’altra creando un unicum che almeno dal punto di vista artistico ha più di un senso di esistere, e spesso riempie di meraviglia.

Se questo non bastasse, le chiese negli ultimi anni sono diventate anche straordinari teatri per giochi di luci in grado di donargli un fascino ulteriore, e ancora più grande: vi ricordate cosa è diventata, per due sere, la facciata del Duomo di Milano? Ne abbiamo parlato per Milanoincontemporanea, in un post che ha fatto il record di condivisioni! Senza dimenticare cosa è stato fatto a Roma, sulla facciata di San Pietro, in occasione dell’apertura del Giubileo straordinario della Misericordia..

Ecco un’altra chiesa.

Kings-College-Chapel_Cambridge

Già così è meravigliosa, non trovate? E’ King’s College Chapel, e si trova a Cambridge (Regno Unito). Per chi ha avuto la fortuna di vederla, uno spettacolo straordinario!

Uno spettacolo che, grazie alla perizia di Miguel Chevalier, è diventato ancora più eccezionale: grazie a giochi di luce e movimento, il soffitto e le pareti di questa chiesa si sono trasformati in qualcosa di unico e mozzafiato, guardate un po’

via GIPHY

Ma non è stata questa l’unica trasformazione! Ecco un video che mostra, in pochi minuti, alcune delle trasformazioni più curiose che sono state realizzate: da volta celeste a bosco, passando per biblioteca e..

Miguel CHEVALIER Dear World… Yours, Cambridge from Claude Mossessian on Vimeo.

Nel sito dell’artista trovate una pagina dedicata al progetto. Non è meraviglioso?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *