Babbo Natale fa bene due volte: porta i regali e aiuta chi soffre di distrofia muscolare, ecco come possiamo aiutarlo!

sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno 🙂 ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

casa-babbo-nataleIl sogno di ogni bambino? Facile da immaginare, specialmente di questi tempi: incontrare Babbo Natale, anzi poterlo ospitare a casa!

E’ un sogno, ma per qualcuno può diventare realtà sapete? Sì, perché UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare) offre proprio questa opportunità a quelli che la vogliono aiutare.

Del resto la ricerca ha bisogno di fondi per andare avanti, e anche le associazioni che si offrono di fare da “cuscinetto” aiutando le persone affette da qualche grave malattia, o di sostenere le loro famiglie in questa dura prova, hanno altrettanto bisogno di un contributo, sia in termini di impegno e di volontari che per pagare le strutture, la comunicazione, e tutto ciò che serve per andare avanti.

Per questo UILDM ha avuto un’idea davvero originale e affascinante: arruolare una squadra di Babbo Natale che portino gli auguri e i regali nelle famiglie che ne fanno richiesta.

Immaginate quale potrebbe essere la faccia di vostro figlio nel momento in cui vi suonassero il campanello e fuori dalla porta ci fosse.. Babbo Natale in persona, con i regali per lui. Emozionante, vero?

Per fare questa sorpresa, UILDM chiede solo un contributo, che poi sarà destinato alle attività dell’associazione. Il minimo è 50 euro, ma poi sta al buon cuore di ciascuno decidere in quale misura contribuire, per regalare un sogno a un bambino e una speranza a chi sta lottando contro una carogna come la distrofia muscolare.

Il progetto è attivo da anni, e riscuote sempre un grande successo. Al momento i Babbo Natale di UILDM portano i loro auguri, la sera della Vigilia, a Milano e nel suo hinterland.

Conoscete altre esperienze simili e ce le volete raccontare? Vi aspettiamo nei commenti 😉

Se invece volete avere maggiori informazioni sul Buon Natale di UILDM, qui trovate tutto quel che vi serve!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *