Ingredienti: 66mila bicchieri d’acqua e 1kg d’inchiostro. Il risultato? Sorprendente, ecco un video per scoprirlo!

sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno 🙂 ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

A Expo 2015 si è parlato tanto di cibo, ma anche di acqua: senza, come si fa a innescare la scintilla di vita che c’è in ogni pianta che poi, debitamente trasformata, diventerà un prodotto basilare per la nostra alimentazione?

Già, l’acqua: un gran numero di studiosi e analisti sono preoccupati che possa essere lei la causa scatenante delle guerre del futuro, e qualche esempio in questo senso lo abbiamo (purtroppo) già avuto con le minacce dell’Egitto all’Etiopia quando questa ha annunciato il progetto di costruire una diga sulla prima parte del Nilo (a proposito: oggi sono a buon punto).

Sì, perché mentre a noi basta aprire un rubinetto per avere tutta l’acqua che vogliamo, calda o fredda a seconda dei nostri desideri, in tante zone del mondo l’acqua potabile non c’è, o per andare a recuperarla bisogna fare viaggi di decine e decine di kilometri, e non è detto che sia buona e sana da bere.

è proprio per sensibilizzare sempre più persone su questo tema, altrimenti trascurato e dato per scontato, che il canadese Serge Bel ha messo insieme una squadra di un centinaio di volontari che lo aiutassero a realizzare.. Un’opera d’arte.

Già, un’opera d’arte, perché a volte le immagini valgono più di 1.000 parole, e questa immagine che stiamo per mostrarvi è stata realizzata con 66.000 bicchieri di plastica pieni d’acqua e 1kg di inchiostro. In 62 ore di lavoro, Serge e la sua squadra hanno coperto una superficie di 3.600 metri quadrati, e realizzato questo capolavoro davvero straordinario.

Une meraviglia che vi invitiamo a condividere con tutti i vostri amici, in modo che anche tra loro possa crescere la consapevolezza dell’importanza dell’acqua e di quanto sia straordinario il suo potere.

Straordinario, quanto di accesso tutt’altro che scontato per tutti gli uomini del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *