1000 musicisti suonano tutti insieme la stessa canzone, perchè? Lo scopriamo in un video spettacolare!

sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno 🙂 ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

Supponiamo che abbiate un sogno un po’ folle, come quello di far tornare i Foo Fighters a suonare a Cesena 18 anni dopo la loro prima volta, nel 1997. Cosa fareste per convincerli?

Gli offrireste volo aereo e albergo? Provereste a ricordargli quanto sono belle le ragazze romagnole? Gli proporreste una piadina crudo e squacquerone come solo lì la sanno fare? 😀

Fabio Zaffagnini è un fan devoto della band di Dave Grohl, e pur di vederla tornare a suonare in Romagna ha sparato alto. Anzi, altissimo! Pensate: ha organizzato un evento in cui 1.000 (mille!) cantanti e musicisti hanno suonato, insieme, la celebre Learn to Fly della band statunitense. Questa!

Impossibile? No, se il sogno è grande e la voglia di realizzarlo ancora di più! Il progetto ha richiesto più di un anno di impegno e (spoiler) pare ci siano ottime chance che la band ascolti l’appello e lo accolga, regalando ai fan di Cesena (e non solo) la gioia di un concerto in Romagna oltre alle date italiane del Tour 2015 di Bologna (13) e Torino (14 novembre), già praticamente sold out.

Ma andiamo con ordine: l’idea nasce nel maggio 2014: Fabio la propone alle amiche Claudia, Anita e Martina, che accettano e formano con lui il nucleo motore del team “Rockin’ 1000“. Dopo l’estate si comincia a lavorare seriamente, realizzando un vero e proprio progetto: servono un ufficio stampa, una raccolta fondi (e il crowdfunding, in questo, ha giocato ancora una volta un suo ruolo), dei tecnici, dei webmaster e – naturalmente – dei musicisti!

Il 18 dicembre 2014, dopo aver creato un po’ di curiosità intorno all’idea, Fabio Zaffagnini e la sua squadra lanciano il progetto con questo – spassosissimo – video

Ne parlano tutti, da un angolo all’altro del mondo, e a marzo (2015) entra in gioco anche Marco Sabiu, il maestro che si occuperà di coordinare tutti i musicisti. E’ mica l’ultimo dei carneadi: ha collaborato con Pavarotti, Ennio Morricone, Kylie Minogue e – come si legge sul sito ufficiale, non senza un pizzico d’ironia – i Take That

A maggio, i soldi necessari per portare a termine l’impresa (perché di impresa si può parlare) ci sono, grazie al crowdfunding e all’impegno di importanti sponsor, e si può passare alla fase conclusiva.

Domenica 26 luglio, 350 chitarristi, 250 cantanti, 250 batteristi e 150 bassisti si sono ritrovati tutti a Cesena per suonare Learn To Fly dei Foo Fighters. A dirigerli Marco Sabiu, da una torretta alta 20 metri perché tutti potessero seguirne le indicazioni.

Il risultato è stato veramente sbalorditivo, ma lasciamo a voi il piacere dell’ascolto e l’onore di giudicare:

Fantastico, vero?

Un’impresa da Guinness dei Primati, che ha reso – giustamente – orgogliosi il suo ideatore, Fabio Zaffagnini, e tutti quelli che con lui hanno collaborato a un progetto così grande. Il discorso di ringraziamento è altrettanto meraviglioso:

L’Italia è un Paese dove è facile realizzare i propri sogni, ma è pieno di passione e di creatività: questo progetto – ha spiegato Fabio – ci ha richiesto più di un anno di impegno, è stata la prima cosa cui ho pensato tutte le mattine appena sveglio, ed è bellissimo vedere mille persone riunite in un solo posto, arrivate qui a proprie spese, per suonare una canzone tutte insieme.

Il fatto che il video, frutto di un impegno così grande, sia diventato virale è davvero una #buonanuova! Ora la speranza è che i Foo Fighters ce ne diano un’altra: allora Dave, lo facciamo questo concerto a Cesena o no? 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *