Fare i soldi pulendo le pietre? Ne sanno qualcosa i fratelli Florio: la loro Idrowash è pronta a splendere! [ ..anche a EXPO ;) – AGGIORNAMENTO ]

sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno 🙂 ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

idrowash[Ultimo aggiornamento il 22 luglio 2015] La storia che ho letto nei giorni scorsi e che oggi proverò a raccontarvi mi ha ricordato quella di Steve Jobs. E’ la storia di Alessandro Florio, un mio coetaneo veronese: aveva un lavoro, un contratto a tempo indeterminato, ma nessuna possibilità di crescita, e se il genio di Apple da Apple fu licenziato, il nostro, invece, si è licenziato, per darsi la possibilità di riprendersi in mano la vita.

Certo, tanto non basta: bisogna avere anche una buona idea alternativa, e quella di Alessandro Florio – sviluppata insieme al fratello Marco – si sta dimostrando tale. Sto parlando di Idrowash, una macchina in grado di dare nuova vita alle superfici solo grazie all’acqua e a una pompa a pressione; un’idea forse non rivoluzionaria, ma rivoluzionario è il modo in cui questa startup la sta sviluppando. Con esiti decisamente incoraggianti!

Contatti da 40 Paesi in solo un paio d’anni di attività: li chiamano dalla Cina, dall’Australia, dagli Stati Uniti, dall’Europa dell’Est, dalla Spagna. Persino dal Qatar, dove le imprese edili – svaporata la bolla dei grattacieli per super-ricchi – si stanno riconvertendo in aziende di manutenzione.

Fatturato, 100mila euro nel 2014, che Alessandro e Marco Florio stanno reinvestendo – in parte – in pubblicità su canali ancora poco noti alle aziende italiane come quelli di Google Adwords e Facebook: spesa relativamente contenuta per raggiungere un pubblico potenzialmente sconfinato come quello che si ritrova sulle due piazze (virtuali) più grandi di sempre.

Fin qui il coraggio e gli investimenti, ma a rendere vincente il progetto di Idrowash è soprattutto l’idea: pulizia pietre! Detto così, potreste pensare che si tratti di uno scherzo: chi mai potrebbe avere interesse a pulire pietre?

Alessandro e Marco ci si sono ritrovati dapprima “costretti”, perché per rimettere a nuovo un rustico ereditato dal nonno gli avevano chiesto 60 mila euro quando la base – ossia le strutture – non era così malconcia da richiedere un intervento così impegnativo; dopodiché, informandosi un po’ – e digitando le due keyword su Google – hanno cominciato a raccogliere tutte le competenze necessarie per crearsi loro, da zero, una macchina ad hoc. Idrowash, appunto!

La genesi del progetto è durata 18 mesi, e li ha visti confrontarsi con specialisti del settore anche in Germania e Regno Unito. Poi i due fratelli hanno trovato in Emilia-Romagna il leader mondiale nella produzione di pompe a pressione, e intorno a questo cuore hanno costruito la loro macchina.

Una macchina in grado di pulire, con acqua e pressione, superfici di tutti i tipi: ruvide, porose, lisce, irregolari, in vetro, ceramica, pietra, marmo, porfido, bronzo. Lavori che altrimenti richiedono tempo, soldi, e che invece con Idrowash costano 2/3 euro al metro. Senza inquinare, tra l’altro, perché per la pulizia può andar bene anche l’acqua piovana (ove disponibile 😉 ).

Rimuoviamo macchie di olio, segni di pneumatici, ruggine, smog, schizzi di pittura, eccetera eccetera. Volendo anche in casa, ma operiamo soprattutto sui grandi spazi all’aperto

hanno raccontato i fratelli Florio a Il Fatto Quotidiano.

Il vantaggio è evidente: con una spesa davvero ridotta si possono rimettere a nuovo grandissime superfici, e infatti qualcuno ha fiutato l’occasione: i clienti stanno aumentando, ma la #buonanuova non è solo per questi giovani imprenditori; pensate all’ambiente, a dove si può arrivare con un po’ d’acqua e una pompa a pressione anziché dover usare detergenti o vernici e solventi. Ma pensate anche alle vostre tasche se avete l’esigenza di rimettere a nuovo una grande superficie: il calcolo del risparmio possibile vi verrà facile 😉

Aggiornamento del 22 luglio 2015:

Ci scrive Alessandro Florio, gentilissimo nel tenerci aggiornati sulle ultime novità che riguardano iDROwash, che ce n’è una davvero entusiasmante: sentite qua!

Il progetto iDROwash sarà ufficialmente presentato a EXPO 2015, nel Padiglione Italia, venerdì 24 luglio.

iDROwash è stato inserito ne “Il Vivaio delle Idee” un’iniziativa del Ministero delle Politiche Agricole, Ambientali e Forestali e della Fondazione Italia Camp, che hanno selezionato il meglio delle eccellenze italiane valorizzando le idee più innovative e dando voce e spazio a giovani imprenditori di talento.

La notizia ci riempie di felicità, un importante risultato per il nostro progetto, ma ci carica anche di una grande responsabilità: rappresentarel’Italia che innova all’Esposizione Mondiale di Milano.

Potrete seguire l’evento sul sito di Italia Camp, e scoprire ancora meglio l’idea dei nostri amici Alessandro e Marco Florio 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *