Data center ed energie rinnovabili: buone notizie sul fronte europeo, ecco come saranno alimentati i due nuovi mega impianti Apple

sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno 🙂 ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

In questi giorni Apple è protagonista, più del solito: il suo Watch è arrivato anche in Italia, con tanto di (splendida) pubblicità a sostegno – ecco uno degli spot della campagna 😉

Naturalmente, non finisce qui: da qualche tempo si parla di Apple – tra le altre cose – anche per i suoi nuovi data center europei, pronti a sorgere in Irlanda e in Danimarca.

data-center-appleIl primo sarà costruito nella zona di Galway; il secondo sorgerà invece nella penisola dello Jutland. In comune, però, non avranno solo il brand della mela: come racconta Gizmodo, entrambi saranno infatti alimentati al 100% con fonti di energia rinnovabili, e gestiranno i dati in cloud di milioni di account Apple Store con iTunes, App Store, iMessage, Maps e dell’assistente vocale Siri.

Entrambi misureranno più di 150mila metri quadri, costeranno circa 800 milioni di dollari l’uno (per un totale di 1.7 miliardi di dollari di investimento) e ospiteranno le tecnologie più evolute attualmente a disposizione per il backup e la gestione dei dati, un tema che – come ho visto anche per Axura – sta diventando sempre più importante per ognuno di noi.

L’attenzione “green” di Apple, invece, si manifesterà – oltre che nell’utilizzo di fonti 100% rinnovabili – nell’impegno a creare delle iniziative volte alla valorizzazione dell’ambiente: in Irlanda questo si tradurrà nella piantumazione di essenze indigene e nella creazione di uno spazio aperto a disposizione delle scuole; in Danimarca, il data center Apple raccoglierà il calore prodotto e lo distribuirà con un sistema di teleriscaldamento alle abitazioni della zona.

Salvo intoppi, i due nuovi data center europei di Apple entreranno in funzione nel 2017, e seguiranno un altro mega-progetto (quello di un impianto fotovoltaico) che la casa di Cupertino sta realizzando in California. Anche di questo avevamo già parlato, ricordate?

In tutta onestà sono curioso di vedere cosa ne verrà fuori, voi no?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *