80 musei in una sola carta? Anche questa è innovazione a Milano, ecco come funziona!

sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno 🙂 ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

Una sola card per entrare in 80 e più musei di Milano – soprattutto – e della Lombardia: quello che fino a poco tempo fa era solo un sogno, che potevano coltivare in special modo gli appassionati di arte, da poco più di un mese a questa parte è realtà con “Abbonamento Musei Lombardia“.

Vero, il nome non è particolarmente originale, e anche l’idea di certo non è inedita: basta girare tra le capitali europee per vedere quante hanno un “pass” che dà diritto ad accedere a musei, attrazioni (e mezzi pubblici) per alcuni giorni a un prezzo calmierato. Discorso analogo vale per le città d’arte, cito Verona e Venezia perché ci sono stato da poco: una card e si entra dappertutto, senza fare la fila e senza dover tirar fuori ogni volta il portafogli: una soluzione così comoda che sta prendendo sempre più piede!

abbonamento-musei-lombardiaQuello di “Abbonamento Musei Lombardia”, così ben raccontato dalle amiche di “Milano in Contemporanea”, è un progetto un po’ diverso: raccoglie infatti un territorio molto più ampio come quello dell’intera Regione Lombardia, benché per la partenza sia stata scelta soprattutto Milano come destinazione (e nell’anno di Expo, difficilmente avrebbe potuto andare diversamente), e si rivolge soprattutto alla cittadinanza, più che ai turisti.

La tessera vale infatti 365 giorni dall’attivazione (difficile che un turista si fermi tanto a lungo, no? 🙂 ) e permette di accedere a ben 80 siti culturali: tanti sono infatti quelli che hanno già aderito, ma anti ancora potrebbero entrare nel progetto in futuro.

Ce n’è per tutti i gusti: solo a Milano si va dal Museo del Duomo al Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia, passando per la Triennale e tutti i Musei Civici; ma ci sono musei in abbonamento in tutte le province lombarde (quante sono? 11), e chi vive in zona ha a disposizione un anno intero e una serie enorme di mete da scoprire.

Abbonamento Musei Lombardia segue il successo di un’iniziativa analoga lanciata in Piemonte, che ha raccolto ben 100.000 biglietti staccati, e visto il bacino di utenza potenziale, promette di stracciare questo record in poco tempo. La card è disponibile dallo scorso 19 maggio: si può acquistare direttamente sul sito lombardia.abbonamentomusei.it – dove è disponibile anche l’elenco di musei, parchi e ville coinvolti.

Il costo? 45€ per la card intera, 20 per il ridotto Junior (6-14 anni), 30 per la Young (15-26 anni) e 35 per la Senior, dedicata agli Over 65.

Può sembrare caro, ma provate a pensare quanto potrebbe costarvi, in un anno, saziare la vostra fame di cultura se non ci fosse Abbonamento Musei Lombardi: sicuramente di più, non trovate?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *