Shoe That Grows: una sola scarpa per 5 anni

Shoe that grows

L’idea della “scarpa che cresce” (letteralmente) è nata quando Kenton Lee, fondatore dell’associazione benefica Because Interational, lavorava in Kenya nel 2007. Un giorno, mentre Kenton camminava, notò una bambina in abito bianco accanto a lui che aveva le scarpe molto più piccole dei suoi piedi. In quel momento gli venne in mente una domanda: “Perché non creare una scarpa che si adatta e cresce insieme al piede?”. Shoe That Grows è il primo progetto della sua organizzazione, mirata alla cosiddetta compassione pratica: ascoltare le idee, i sogni ed i progetti di coloro che vivono in estrema povertà per lavorare insieme e contribuire a realizzarle.

Oltre 2 miliardi di persone nel mondo soffrono a causa di malattie e parassiti trasmessi dal suolo. Ci sono più di 300 milioni di bambini che non hanno le scarpe e molti altri che le hanno troppo piccole. Le donazioni aiutano, ma quando si tratta di bambini i loro piedi crescono così velocemente da rendere la calzatura inutile già dopo 1 anno. La scarpa che cresce è la soluzione per aiutarli a proteggere i piedi invece di usare scarpe normali, scarpe che non si adattano o di non usarle affatto.

Duffle bagShoe That Grows ha un design brevettato ed assomiglia ad un tipico sandalo. Ha una suola in gomma dura compressa per proteggere i piedi di chi lo indossa e delle cinghie di pelle morbida con bottoni regolabili e stretch. I bottoni sul lato consentono di regolare la larghezza assecondando l’espandersi dei piedi del bambino mentre una cinghia sulla punta può essere spostata per rendere la scarpa più lunga. La fibbia sul retro può anche essere aggiustataper adattare meglio la scarpa al piede. La scarpa è disponibile in due dimensioni (grandi e piccole) e si può regolare in cinque formati con una durata di circa cinque anni. La calzatura è realizzata con materiali semplici – cuoio, gomma compressa – non ha componenti meccaniche che si possono rompere ed è facile da indossare. Una caratteristica importanteè la facilità di trasporto. Si comprime su se stessa così da poter far entrare circa cinquanta paia di scarpe in una valigia normale che pesa meno di 50 chili. Il prezzo è davvero irrisorio e più scarpe si acquistano più questo cala.

Kenton Lee sta lavorando a questo progetto che raccoglie fondi online per poter inviare  le scarpe agli orfanotrofi in Africa e spera di raggiungere anche, Ecuador e Haiti. Shoe That Grows è la semplice soluzione per i paesi dove un paio di scarpe può davvero fare la differenza.

 

Federica De Martino

Federica De Martino

scrivo da sempre, ma solo di ciò che mi piace.
non lo considero un lavoro, piuttosto uno sfogo.
le buone notizie sono per me le migliori.
Federica De Martino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *