una pista ciclabile coi pannelli solari: doppia #buonanuova da Amsterdam

sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno 🙂 ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

pista-ciclabile-pannelli-solariChe sia un’amante della mobilità dolce non è un mistero: se siete tra quelli che frequentano abitualmente questo blog, non potete non esservene accorti 🙂

Quando poi la mobilità dolce si sposa con l’efficienza e il risparmio energetico, il matrimonio è servito, e non può non meritarsi uno spazio su #buonanuova!

Mercoledì scorso, ad Amsterdam, è stata inaugurata la prima pista ciclabile al mondo pavimentata con dei pannelli solari. 25km per collegare il cuore pulsante dell’Olanda con i sobborghi di Wormerveer e Krommenie, per una previsione di traffico di 2mila pendolari al giorno (tra gente che va al lavoro e bambini che vanno a scuola); praticamente più utenti di BreBeMi 🙂

Su questa pista ciclabile è stato installato un tratto, per il momento lungo solo 70 metri, di celle solari in silicio cristallino. Si tratta di un esperimento, costato 3 milioni di dollari, che vuole valutare l’efficienza di questo nuovo modo di produrre energia pulita: non essendo orientabili, i pannelli hanno una minor resa; inoltre hanno dovuto essere installati (leggermente) inclinati, per far sì che la pioggia aiuti a lavare via lo sporco e a mantenerli in pieno servizio il più a lungo possibile.

Non può cambiare il mix energetico di una nazione, un’idea così (anche perché, evidentemente, non si può fare una pista ciclabile solo di pannelli solari: quando fa caldo potrebbe sciogliere ruote su ruote); però può essere uno dei primi passi verso strade intelligenti, con pannelli segnaletici interattivi illuminati da energia pulita e semafori che per funzionare non hanno bisogno di allacciarsi alla rete elettrica: gli basta il sole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *