sanità, il sistema italiano sul podio dei più efficienti al Mondo

sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno 🙂 ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

Non nascondiamoci: piangerci addosso ci piace.

Solo in Italia succedono cose così..

Ecco il classico italiano..

Vai a farle da un’altra parte, certe cose, e vedi..

Eppure ci sono classifiche dove, se proprio non primeggiamo, siamo sul podio. Ad esempio quella che valuta l’efficienza del sistema sanitario, stilata da Bloomberg (non proprio i primi che passano)

La trovate a questo link.

sanitaFa ancora più piacere scoprire che l’Italia ha fatto un salto triplo, e in avanti, in questa particolare graduatoria.

Naturalmente esistono differenze tra ospedale e ospedale e – ancor più macroscopiche – tra le strutture sanitarie del Nord e quelle di molte regioni del Sud, e il problema è noto e si sta cercando di lavorare a una soluzione: da sempre più parti, infatti, si comincia a chiedere l’introduzione dei costi standard e delle centrali uniche di spesa, che se fatti bene possono essere fonte di enormi risparmi anziché di magneria.

Naturalmente non possiamo nasconderci anche altri limiti, come ad esempio il fatto che il 118 ricorre in diverse zone al buon cuore dei volontari, che spendono nel silenzio e nell’ombra molto del proprio tempo (e del sonno delle loro notti) per assicurare un servizio di assistenza costante sulle 24 ore; ne salva di vite un sistema così..

Detto questo, però, resta la soddisfazione di poter dire che la piccola e sottovalutata “italietta”, non sempre ha qualcosa da imparare: in tante situazioni, anzi, è più quello che possiamo insegnare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *