Milano-Roma presto in 2 ore e 20 con Frecciarossa 1000

sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno 🙂 ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

freccia-rossaSarà una scheggia il nuovo Frecciarossa 1000: otto carrozze, quasi 450 posti suddivisi su quattro classi

(e chissà se Trenitalia farà ancora l’errore di mettere una famiglia di immigrati nello spot promozionale della classe economica, o invece scaricherà questo fardello sulle spalle del ricettacolo di tutti i mali del nostro Paese: i giovani),

350km/h di velocità di punta e tempi di percorrenza “stracciati”, visto che un Roma Termini-Milano Centrale impiegherà 2 ore e 20 minuti soltanto. Andate a dirlo alle compagnie aeree, che su questa tratta hanno fatto affari d’oro ma presto si troveranno a non poter più competere perché se il volo impiega all’incirca tre quarti d’ora ci sono tutte le operazioni di imbarco a dilatare i tempi, mentre l’atterraggio in terminal lontani dal centro città allunga le distanze.

La #buonanuova è proprio questa: la sfida di competitività tra aereo e treno ha “costretto” le Ferrovie a fare un investimento molto consistente (si parla di una gara d’appalto da 1.5 miliardi) per dotarsi di vettori ultraveloci, comfortevoli e sicuri. Il tutto a vantaggio di chi deve viaggiare, e si trova a poter scegliere di volta in volta l’offerta più competitiva sulla base delle prorie esigenze.

Se poi ci mettiamo che il nuovo Frecciarossa 1000 è un concentrato di tecnologia e design Made in Italy che tutto il mondo ci invidia, capiamo bene che – mentre i lavori in area Fiera e in città non sempre viaggiano spediti – questo nuovo treno può essere un ottimo biglietto da visita per il nostro Paese durante Expo 2015. I primi, infatti, cominceranno a calcare le rotaie a partire dal giugno del prossimo anno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *