Milano: bus e tram più veloci coi semafori intelligenti

sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno 🙂 ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

tram-milanoPiccoli passi, ma compiuti nella giusta direzione: Milano ha un problema di viabilità, accentratrice e caotica com’è, ma le soluzioni per attenuarlo vengono elaborate e sperimentate costantemente.

La prossima riguarda bus e tram: grazie a dei semafori intelligenti posizionati agli incroci con la viabilità ordinaria, capaci di assicurare una specie di “onda verde” ai mezzi del trasporto pubblico che viaggiano in superficie, i tempi di percorrenza saranno ridotti aumentando di più del 30% la velocità di circolazione.

La sperimentazione, andata a buon fine, sarà adottata su diverse linee, ma solo a partire dal novembre dell’anno prossimo: troppo importante l’appuntamento di Expo 2015, perché Milano possa permettersi qualche brutta figura. Fino alla fine dell’evento, tutto sarà com’è oggi, ma da lì in poi tram e bus oltre ad avere corsie preferenziali (dove ce le hanno) avranno anche una sorta di precedenza rispetto alla viabilità generale. Una precedenza garantita da semafori verdi “intelligenti”, comandati dalla centrale operativa ATM.

In tempi di ristrettezze economiche, anziché pensare a nuove linee di metropolitana e straordinari progetti di trasformazione, tocca muoversi per rendere più efficiente quello che c’è. La giunta Pisapia, in questo caso, ha raccolto la sfida; e pare sia pronta a vincerla!

***

A proposito: se volete un articolo che vi racconti più nel dettaglio le linee coinvolte nei test e i risultati ottenuti.. Eccovelo! 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *