Expo corre: fermata ad hoc per i treni veloci

sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno 🙂 ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

Davvero arriverà così tanta gente?

Milano, la Lombardia e l’Italia intera si preparano alla festa di Expo 2015, che per il momento – purtroppo – è stata tale anche per chi ha gonfiato il costo degli appalti e magnato i fondi pubblici con le tangenti. Ma questa è un’altra storia..

Milano corre, dicevamo, e si prepara ad accogliere 25 milioni di visitatori. Saranno davvero così tanti? Solo il tempo lo potrà dire, ma certo ad oggi sono già stati prenotati 5 milioni di biglietti. Non proprio bruscolini..

freccia-rossaMilano corre, si prepara, e lo fa potenziando il sistema dei trasporti. La linea lilla della metropolitana langue, la 4 è finita in un cassetto, ma complice un’orografia molto generosa almeno il sistema ferroviario sta trasformandosi a passo spedito. La città è ormai collegata a Torino, Bologna, Verona e Lugano con tantissimi treni veloci, e la novità è che il sistema sarà potenziato proprio in occasione di Expo 2015.

18 Frecce Bianche delle 42 che viaggiano ogni giorno tra Torino e Venezia fermeranno non solo a Milano, ma proprio a Rho Fiera. Altrettante Frecce Rosse faranno uno stop lì, e ci saranno 8 nuovi treni provenienti dalla Svizzera e 2 da Parigi. Il progetto prevede anche di rimuovere le barriere architettoniche dalle stazioni, migliorare i servizi commerciali, l’integrazione dei servizi e le informazioni.

Indipendentemente dal suo successo, insomma, Expo lascerà un’importante eredità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *