musei, altro che crisi: nel 2013 record di visitatori

sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno 🙂 ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

Italiani ignoranti, giovani svogliati e apatici, incapacità di valorizzare un patrimonio artistico e culturale enorme, come è quello italiano? Lasciamo questi “titoloni” ai giornali che si reputano seri.

Se invece facciamo parlare i numeri, la realtà racconta qualcosa di ben differente: nel 2013 i visitatori dei musei statali sono cresciuti del 5.13%.

galleria museale

una galleria museale (fonte: firenze.repubblica.it)

Merito soprattutto di una fortunata iniziativa di ascolto che ha messo al centro le esigenze e le aspettative degli utenti, e infatti è stata premiata.

Il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali ha proposto, nei mesi scorsi, un sondaggio online sulle aspettative degli italiani nei confronti dei musei; ebbene, è emerso il desiderio di tanti di andare a fare un pieno di cultura il sabato sera, preferendo una passeggiata tra opere d’arte e invenzioni alle tante alternative proposte dall’industria del divertimento.

Ne è nata l’iniziativa “Una notte al museo“, che ha visto i musei statali aprire fino a tarda ora ogni ultimo sabato del mese. Il risultato (non solo di questa iniziativa, per la verità) è stato sorprendente: +5.13% nel numero di visitatori paganti tra gennaio e dicembre 2013, per una crescita degli introiti che schizza a +7.49%.

Una goccia nel mare magnum dei beni artistici e culturali del nostro Paese, che hanno bisogno di cure costanti e finanziamenti importanti per rimanere in vita in tutto il loro splendore. Ma, come amiamo ripetere spesso, se quella goccia non ci fosse al mare mancherebbe. Se non è una buona notizia questa..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *