Cicloturismo Val d’Aosta: in bike al Gran Paradiso

sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno 🙂 ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

Partenza: Cretaz (fraz.di Cogne)
arrivo: Cretaz (fraz.di Cogne)
distanza: Chilometri 30.
dislivello: Mt. 550.
condizioni del percorso: Quasi interamente sterrato.
segnaletica: Presente nei punti salienti.
periodo consigliato: Dalla Primavera inoltrata alla fine dell’Autunno.
sicurezza: L’accidentalità del percorso suggerisce prudenza e l’utilizzo di strumenti che proteggono l’incolumità.

Itinerario

Val di Cogne

una veduta panoramica della Val di Cogne

Ci sono località assolutamente irrinunciabili, luoghi dove ci si può andare sempre e comunque certi che – qualunque sia lo scopo della visita – ne rimarremo comunque affascinati.

Uno di questi è Cogne (Aosta).

Considerata la capitale del Parco Nazionale Gran Paradiso, questa perla, posta a 1544 mt slm era il luogo dove il Re Vittorio Emanuele II° trascorreva le sue vacanze venatorie.

Circondata da una verde distesa vellutata e da bellezze naturali che si estendono a perdita d’occhio verso le vette innevate, è affiancata dalle sue graziosissime frazioni.

E’ da una di queste, Cretaz, che iniziamo il Nostro percorso in mountain bike  godendoci metro per metro questo fantastico paesaggio. Ripercorriamo in bike buona parte delle piste invernali di sci di fondo “vivendo” la montagna incontaminata che ha sullo sfondo il Monte Bianco e i ghiacciai della Valeille.

Senza particolari strappi, affrontiamo questi 550 mt. di dislivello racchiusi in 30 – disintossicanti – km “farciti” di irrinunciabili e frequenti soste fotografiche, prima di ritornare al punto di partenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *