Superbowl 2014, Axe presenta #KissForPeace

sociAle

Alessandro Fumagalli

since 1984, leggo e scrivo e "bloggo" ovunque e in qualunque momento (a volte persino nel sonno 🙂 ). Convinto che "La vita va affrontata anche in salita" ho aperto un sito di ciclismo e sono arrivato alla sala stampa del Giro d'Italia prima di provare a tramutarmi in web copywriter.
sociAle

Quante cose si possono fare in 60 secondi? Ma soprattutto, quante ne possiamo dire?

Axe ha affidato questo compito a Rupert Sanders,

giovane regista inglese famoso per “Biancaneve e il cacciatore“.

Sanders ha diretto le riprese dello spot che sarà trasmesso durante l’intervallo del Superbowl 2014, da anni “L’evento” che calamita l’attenzione di milioni di americani per un’intera notte (e per questo fa gola a tutte quelle aziende che hanno una storia da raccontare attraverso la pubblicità e un budget a 6 zeri da investire).

Il team scelto da Axe, che sarà richiamato anche da un hashtag su Twitter, è “#KissForPeace“.

Lo spot lo rappresenta bene: soldati impegnati in operazioni di battaglia al fronte, un dittatore dalle fattezze orientali che assiste a una parata militare di proporzioni oceaniche, un arabo che porta con sé una valigetta esplosiva (ebbene sì: gli stereotipi funzionano ancora molto bene in pubblicità), sono i protagonisti dei 60 secondi Axe, che però riserva in tutte queste situazioni un finale a sorpresa.

Buona visione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *